Guida Sardegna > Cultura e arte sarda > Il ritorno dei Giganti di Monte Prama

Il ritorno dei Giganti di Monte Prama

Dopo oltre 40 anni in Giganti di Monte Prama si possono ammirare l’imponenza e la maestosita' di una delle testimonianze archeologiche e culturali più incredibili della Sardegna.

Rimaste chiuse in scantinati polverosi, saranno presto esposti divisi tra il Museo Civico di Cabras e al museo archeologico di Cagliari.

Le statue vennero trovate nel 1974 proprio a Cabras presso la necropoli di Monte Prama. Si tratta di sculture a tutto tondo, per un totale di circa 44 statue di cui 25 restaurate. Sono scolpite su pietra arenaria probabilmente decorata con colori, alte circa 2 metri e rappresentano arcieri, pugili, guerrieri.

I Giganti di Monte Prama rappresentano un unicum nel panorama sardo, la loro funzione era strettamente legata al contesto sacro in cui vennero collocati, uno strumento per rievocare la protezione degli antenati o delle divinità.

Assieme ai Giganti di Monte Prama sono state ritrovate statuine stilizzate di dea madre, statue menhir con l’iconografia del “capovolto”, che nell’interpretazione più diffusa rappresenterebbe il legame con l’aldilà.

L’elemento simbolico è molto vivo nella cultura preistorica e nuragica, basta vedere le straordinarie pitture presenti nelle domus de Janas, strutturate come vere e proprie abitazioni per sottolineare lo stretto legame tra la nostra realtà e il mondo ultraterreno.

La futura esposizione dei Giganti di Monte Prama può essere l’occasione per un viaggio a Cabras e nell’oristanese. Un viaggio alla scoperta della storia e delle bellezze naturalistiche del luogo.

Per restare in tema consigliamo una tappa ad Abbasanta dove visitare il Pozzo sacro di Santa Cristina, i Nuraghi Losa e Aiga. A Cabras troverete i resti della suggestiva città fenicia di Tharros poi conquistata dai romani, un salto nel tempo attraverso i resti delle epoche passate.

Una curiosità, le statue sono state scelte per rappresentare l'Italia e la Sardegna alle Olimpiadi di Londra e all' Expò in Korea.

Tags:

Related posts

Lascia un commento!

Comment