Guida Sardegna > In viaggio per la Sardegna > Nuraghe Arrubiu di Orroli

Nuraghe Arrubiu di Orroli

Il nuraghe rappresenta uno dei monumenti megalitici piu' significativi dell’Europa, che caratterizza con la sua imponente massa e volumetria il paesaggio della Sardegna.

Se ne stimano circa 7.000 dislocati in tutta l’isola, e sono entrati a far parte del Patrimonio dell’Unesco nel 1997 con Su Nuraxi di Barumini (CA), riconosciuto come emblema di tutti i nuraghi.

Qui vogliamo parlare del più maestoso nuraghe della Sardegna: il Nuraghe Arrubiu.

Situato nel territorio del comune di Orroli, su un altopiano ai piedi della Giara “Su Pranu”, è uno straordinario esempio di nuraghe pentalobato.

Costruito tra il XIII e IX sec. a. C., originariamente era costituito da una torre alta 30 metri (mastio) e da un bastione a cinque torri.

La torre e il bastione sono circondati da un’ulteriore cinta muraria formata da sette torri (antemurale), visibile solo in parte, e da altre due cinta murarie con ulteriori torri, si suppone ci fossero in tutto 21 torri.

Il mastio conserva il piano terra e il primo piano, in cui si può ammirare intatta la copertura, un magnifico esempio di struttura a tholos.

Circondano la costruzione centrale i resti di un villaggio nuragico formato da capanne circolari.

Il colore tipico delle pietre, ricoperte da un lichene rosso, danno il nome al monumento, infatti arrubiu significa “rosso” in sardo.

Il sito è visitabile tutto l’anno ed è gestito da una cooperativa di giovani “is janas”.

Visualizza la indicazioni di Google Maps

Tags:

Related posts

Comment