Guida Sardegna > Cultura e arte sarda > La chiesa romanica di San Nicola di Quirra

La chiesa romanica di San Nicola di Quirra

A ridosso delle colline del Sarrabus si trova la piana di Quirra, che accoglie una delle architetture piu' originale del panorama romanico in Sardegna: la chiesa di San Nicola di Quirra.

E’ un monumento insolito nell’isola e questa unicità è costituita dal materiale con cui è realizzato, il mattone cotto, modellato con argilla prelevata e lavorata in situ.

La chiesa fu edificata a breve distanza dal castello  di Quirra (di cui rimangono solo le rovine)  nella seconda metà del XII o agli inizi del XIII secolo. La pianta e i prospetti sono basati su schemi geometrici e unità di misura precisi, come per esempio la "canna toscana" e la "quadratura".

La chiesa è mononavata e l’abside è orientata ad est. L'aula è coperta con tetto ligneo con capriate, le quali gravano su cornici decorate con motivi geometrici incisi, tra cui zigzag, rombi intrecciati e losanghe.

Due monofore, aperte sui fianchi, danno luce all'interno; una monofora si apre nell'abside. Una serie di archetti, con peducci decorati con motivi geometrici incisi, corrono lungo i finachi laterali, l'abside e la facciata, dove sette archetti scandiscono orizzontalmente la superficie, creando un certo dinamismo. Conclude la facciata un campanile a vela con apertura ogivale.

La chiesa di San Nicola di Quirra è un gioiello architettonico sicuramente da non perdere, un esempio dell'incredibile patrimonio artistico e culturale che possiede la Sardegna, spesso poco considerato anche dagli stessi abitanti.

 

[slideshow]

Tags:

Related posts

Comment