Guida Sardegna > Curiosità sulla Sardegna > Le foreste pietrificate della Sardegna

Le foreste pietrificate della Sardegna

Un fenomeno iniziato milioni di anni fa che ha dato vita ad uno spettacolo unico nel suo genere. Scopriamo una meta davvero originale da prendere in considerazione per le vostre vacanze nell’Isola.

La Sardegna è una delle terre più antiche del Mediterraneo, qui milioni di anni fa si trovava una fitta vegetazione, con boschi che ricoprivano gran parte della superficie.

Nel corso del tempo i mutamenti climatici hanno determinato un cambiamento radicale del paesaggio.

Dove prima c’erano foreste si son formate paludi e bacini lacustri, che hanno finito per sommergere gran parte dei boschi presenti.

Per milioni di anni i giganteschi tronchi di legno hanno subito una lenta ma progressiva trasformazione diventando di pietra ma mantenendo la loro forma originale.

Oggi questa incredibile testimonianza del passato riemerge dalla terra dando vita ad uno spettacolo davvero suggestivo.

Enormi tronchi di pietra si alternano nelle campagne come sculture di create dal lento incedere della natura.

Per vedere le foreste pietrificate dovete andare nel Nord Sardegna ed in particolare all’interno dell’Anglona, verso Martis, Perfugas, Laerru o Bulzi, piccoli paesini caratteristici dell’entroterra.

Per valorizzare e tutelare questo patrimonio i vari comuni del territorio hanno allestito degli spazi dove poter ammirare i curiosi tronchi pietrificati.

Qui di seguito potete vedere alcune foto della foresta pietrificata di Laerru.

[slideshow]

Tags:

Related posts

Lascia un commento!

Comment