Guida Sardegna > In viaggio per la Sardegna > Birdwatching in Sardegna

Birdwatching in Sardegna

La Sardegna rappresenta un habitat ideale per moltissime specie di animali, alcune delle quali conosciute in tutto il mondo per la loro bellezza.

I fenicotteri rosa, l’airone bianco maggiore, il pollo sultano e l’avvoltoio grifone sono soltanto alcuni di questi e purtroppo sono in via d’estinzione.

Birdwatching in Sardegna è un’attività ancora poco conosciuta, che può coinvolgere grandi e piccini nel tempo libero.

Ciò che ci serve è una fototrappola, per fotografare uccelli e mammiferi da vicino, un apparecchio che riproduca canti di uccelli e un po’ di cibo da sistemare di fronte all’obiettivo.

Per fotografare i fenicotteri rosa, il pollo sultano e l’airone bianco maggiore possiamo scegliere se andare allo stagno di Santa Gilla a Cagliari o a quello di Molentargius a Quartu Sant’Elena.

Nella costa nord-occidentale invece, chiamata proprio “Costa dei Grifoni” e situata tra Alghero e Bosa si trova l’avvoltoio grifone. Se poi ci interessa fotografare anche mammiferi, possiamo spostarci nell’entroterra e in particolare sul Monte Arcosu per immortalare i cervi in tutta la loro maestosità.

Quest’attività può rivelarsi utile per coinvolgere i bambini e fargli apprezzare di più la natura e fargli conoscere animali che normalmente non hanno possibilità di ammirare.

Related posts

Comment