Guida Sardegna > Articoli Scelti da noi > “Adotta un Nuraghe”, insieme per salvare il patrimonio Sardo

“Adotta un Nuraghe”, insieme per salvare il patrimonio Sardo

Non è vero che la Sardegna è solo il suo mare e le sue incantevoli spiagge, chi ha passione per l'isola lo sa bene! Con questo spirito da venerdì 23 settembre è stato avviato un progetto che farà conoscere al mondo un altro aspetto della Sardegna.

Il tutto a partire da una fondazione a cui partecipano 38 soci.

Con il nome di Nurnet la fondazione promette già bene. Lo scopo dei partecipanti? Far conoscere ai turisti, non solo sardi, quella straordinaria protostoria della Sardegna che ha il suo cuore nell'immenso patrimonio archeologico che l'isola mostra a cielo aperto. La Sardegna come uno scrigno di tesori?

Ci siamo quasi!

Ma aggiungiamoci la volontà, da parte degli ideatori, di lanciare un prpgetto a cui partecipare attraverso il web 2.0, o meglio attraverso il più popolare dei social network: facebook!

L’idea è forte ed è quella di realizzare un archivio del patrimonio archeologico sardo con una campagna autogenerativa che ha per nome “Adotta un nuraghe”.

Così, anche le 370 pro loco della Sardegna verranno chiamate in causa insieme alle comunità locali per divenire patner del progetto.

Chiunque percorre la Sardegna da nord a sud, "fintzas a tramuntana" direbbero i sardi nella loro lingua, può farsi un'idea dell'incredibile quantità di monumenti archeologici sui quali spesso vi è scarsa conoscenza e che vengono lasciati alla totale incuria. Si tratta di nuraghi, pozzi sacri, domus de janas, dolmen, tombe dei giganti, menhir, betili. Un tesoro, appunto, che meriterebbe di poter essere raccontato e trasmesso alle generazioni a venire.

Ecco che "Adotta un nuraghe" andrà ad incentivare la fruizione di questi siti, rendendondoli direttamente raggiungibili ai cittadini e ai turisti con la creazione di una archivio online che sarà comodamente fruibile da coloro che dal mare vogliono scoprire il cuore l'isola. Ma la vera novità è che saranno proprio i sardi a costruire insieme il progetto!

[slideshow id=8]

Related posts

Comment