Guida Sardegna > Articoli Scelti da noi > Le Grotte del Bue Marino a Cala Gonone

Le Grotte del Bue Marino a Cala Gonone

Nella costa orientale della Sardegna vicino alla città di Cala Gonone, si trovano le bellissime grotte del Bue Marino, che devono il nome alla foca monaca chiamata in sardo proprio con quest’appellativo, che andava a partorire dentro le grotte e che ormai è purtroppo scomparsa dalla zona per l’eccessiva presenza dell’uomo.

Le grotte sono raggiungibili in barca, facendo il biglietto nel porto turistico di Cala Gonone, oppure via terra con una bella escursione di circa un’oretta. Sono lunghe 15 km, anche se il tratto percorribile a piedi è soltanto la metà, e sono visibili al suo interno numerose stallatiti e stalagmiti, che si riflettono nell’acqua cristallina della grotta e nei suoi tanti laghetti.

La grotta si divide in vari ambienti: la stanza dei candelabri, degli specchi, degli organi e infine la stanza delle spiagge.

Nella prima sono presenti grandi formazioni calcaree che ricordano i lampadari, nella seconda i giochi d’acqua si riflettono su grandi pareti di alabastro e li fa sembrare degli specchi; nella terza stanza invece sono presenti delle maestose colate rocciose che ricordano proprio le canne di un organo e nell’ultima confluisce un fiume di acqua dolce che quando è in piena, trasporta nella grotta proprio la sabbia.

Se intendete visitare questa stupenda cavità, vi consigliamo di portarvi scarpe comode per camminare sulle pietre e un maglioncino, perché all’interno della grotta c’è una temperatura costante di ben 16°, ben diversa da quella tipica estiva in Sardegna.

Tags:

Related posts

Lascia un commento!

Comment