Guida Sardegna > Articoli Scelti da noi > I murales di San Sperate, il “Paese-Museo” a cielo aperto!

I murales di San Sperate, il “Paese-Museo” a cielo aperto!

San Sperate è un piccolo comune in provincia di Cagliari conosciuto in particolare per la sua recente storia, fatta di sculture, di pietre sonore e soprattutto dei famosi murales di San Sperate, più che per la sua storia antica. Nonostante il paese goda di un passato importante, con un antico centro storico e numerosi ritrovamenti che testimoniano possibili insediamenti già nel XVIII secolo a.C. è per le più recenti opere d’arte sparse per tutto il paese che San Sperate è conosciuto e ammirato da tutti.

Inoltre, il paese è famoso in tutta la Sardegna per la sua importante produzione di pesche e agrumi, impiantante intorno agli anni cinquanta per aumentare la produzione agricola del paese, oggi rappresentano un marchio di qualità ricercato da tutti.

san-sperate

La storia dei murales di San Sperate

Nel 1968 grazie ai lavori intrapresi dal famoso artista e scultore Pinuccio Sciola, nato e vissuto a San Sperate, il paese riceve la nomina di “Paese-Museo”. Un vero e proprio museo a cielo aperto, gratuito e sempre a disposizione dei visitatori che decidono di passeggiare tra le vie per scoprire e ammirare le opere nascoste in ogni angolo del paese.

Intorno al 1966 Sciola inizia il percorso che ha portato San Sperate a diventare un Paese-Museo, imbiancando i muri delle case del paese di bianco che prese poi a dipingere rappresentando scene di vita quotidiana e della tradizione contadina. In seguito invitò artisti nazionali e internazionali, più o meno rinomati, a fare lo stesso e decorare con le proprie opere i muri dal paese.

murales

 

Grazie a questa iniziativa passeggiare nel paese oggi è una meraviglia. I murales di San Sperate sono conosciuti e studiati come delle vere e proprie opere d’arte, che si mescolano perfettamente con le tradizioni del borgo, con le sculture e i monumenti che contribuiscono a rendere il paese semplicemente unico.

Oggi i murales di San Sperate sono almeno 400, realizzati con diverse tecniche a discrezione dell’artista: dai colori impermeabili, ai graffiti a numerose tecniche miste.

san-sperate-murales

 

I murales… non solo a San Sperate

I murales di San Sperate non sono gli unici in Sardegna. Esistono infatti numerosi borghi sardi conosciuti per la stessa forma d’arte e che, sparsi per tutto il territorio, richiamano turisti da tutto il mondo in ogni momento dell’anno. Tra questi troviamo i murales di Tinnura, di Orgosolo e di Fluminimaggiore, solo per citarne alcuni, dove molti artisti hanno potuto cimentare la propria arte per decorare le vie dei paesi e renderli ancora più caratteristici.

Tags:

Related posts

Lascia un commento!

Comment