Guida Sardegna > Articoli Scelti da noi > Tutte le curiosità della Giara di Gesturi

Tutte le curiosità della Giara di Gesturi

La giara di Gesturi

Una delle zone più caratteristiche della Sardegna è il Medio Campidano, che include una vasta area ricca di numerose attrazioni naturalistiche che rappresentano le principali bellezze dell’Isola. In particolare gli ambienti naturali che interessano la zona sono due: le dune di Piscinas e la Giara di Gesturi.

Nella provincia del Medio Campidano sono presenti anche altre bellezze uniche nel loro genere, se non dal punto di vista naturalistico quantomeno rispecchiano e descrivono la storia della Sardegna. È il caso ad esempio del nuraghe “Su Nuraxi” a Barumini, del Parco Artistico a Tuli, del nuraghe “Is Paras” a Isili. Sono solo alcune delle meraviglie che potrai visitare durante la tua vacanza nell’isola.

Se hai deciso di trascorrere le tue vacanze in questo particolare angolo di Sardegna non puoi fare a meno di visitare la Giara di Gesturi!

 

La Giara di Gesturi, tra le colline della Marmilla

La Giara, meglio conosciuta in lingua sarda come Sa Jara, è un altopiano situato tra le colline della Marmilla nell’entroterra sardo. La sua particolare conformazione è il risultato di un lunghissimo processo di erosione del terreno che circonda l’altopiano, rimasto immune dal fenomeno, costituito da arenarie, marne e calcari.

In realtà nello stesso territorio esistono tre diverse Giare: Siddi, Gesturi e Serri. Sa Jara di Gesturi è quella più conosciuta grazie alle sue particolarità che la distinguono dalle altre!

La Giara di Gesturi ha una forma trapezoidale che si estende per circa 4.400 ettari per un’altezza tra i 500 e i 600 metri. Inoltre, lungo tutto l’altopiano è presente una foresta di querce da sughero, lecci e roverelle.

Ad aumentare il fascino di Sa Jara vi sono i ruderi di alcuni nuraghi, tra i quali il protonuraghe “Bruncu Madugui”, tra i più antichi dell’isola collocati ai confini dell’altopiano in posizione dominante.

L’ingresso all’altopiano ti permetterà di inoltrati nei sentieri naturalistici e nelle strade che solcano da sempre il territorio, riuscendo così a visitare ogni angolo della Giara di Gesturi. Risalendo quindi dalle scalas, gli accessi ripidi, potrai inoltrati all’interno delle sugherete, osservare da vicino i paùlis, raccolte d’acqua naturali, dove i cavallini sono soliti abbeverarsi. Passerai poi vicino ai resti dei nuraghi e ai vecchi ovili osservando la pianura che circonda tutto l’altopiano.

Cavallini al pascolo nei paulis della Giara di Gesturi

 

I simpatici abitanti della Giara di Gesturi

La Giara di Gesturi non si limita a offrire dei bellissimi panorami su tutta la valle, dal Gennargentu innevato durante l’inverno al diroccato Castello di Las Plassas, ciò che la rende davvero unica sono i suoi simpatici abitanti: i cavallini della Giara, anche conosciuti come “is quaddeddus de Sa Jara”.

Sono circa 700 i cavallini che vivono allo stato brado, ormai da intere generazioni, che hanno preso il pieno possesso dell’intero territorio.

I pendii scoscesi che isolano la Giara dal territorio circostante, hanno consentito la sopravvivenza di questi gruppi di cavallini selvatici. Is quaddeddus rappresentano una razza particolare di piccola statura, dalla folta e lunga criniera, dagli occhi a mandorla e dal manto baio scuro o morello.

I cavallini della Giara di Gesturi

 

La loro origine sconosciuta rappresenta un motivo in più per la loro tutela da parte delle istituzioni pubbliche. Inoltre rappresentano l’unico caso in Europa di colonia di cavalli liberi allo stato brado.

Nella Giara vivono anche mandrie di bovini, capre e maiali, lasciati allo stato semibrado che convivono pacificamente con i cavallini della Giara. Potrai ammirare anche altri esemplari animali più comuni come i cinghiali, le volpi, i conigli selvatici, le lepri e i ricci. Oltre a uccelli come la pernice sarda, lo sparviero e il falco pellegrino.

Related posts

Lascia un commento!

Comment