Guida Sardegna > Feste e sagre da non perdere > La Sagra del Redentore a Nuoro!

La Sagra del Redentore a Nuoro!

La Sagra del Redentore a Nuoro!

Una delle più suggestive manifestazioni sacre in Sardegna che prende vita alla fine di agosto e che ogni anno attira migliaia di turisti: la Sagra del Redentore a Nuoro!

Se vuoi saperne di più sulla tradizione che accompagna la sagra e sul programma previsto per quest’anno, continua con la lettura dell’articolo… ti sveleremo ogni segreto legato a questa fantastica manifestazione.

Il redentore, un passato di devozione

La sagra nasce per onorare la statua del Redentore che, eretta per volontà di papa Leone XIII nel 1900 in onore del Giubileo, osserva la città di Nuoro dalla cima del monte Ortobene. Sebbene inizialmente la manifestazione aveva unicamente intenti religiosi col tempo, anche in seguito al continuo pellegrinaggio dei fedeli dai luoghi più lontani, la manifestazione si è sviluppata fino a diventare il grande evento che tutti noi oggi conosciamo. Si tratta infatti di una festa arricchita da balli folkloristici, sfilate ed evocazioni che raccontano la cultura del popolo barbaricino.

Non a caso oggi la sagra è divisa in due momenti ben distinti: una prima fase legata al rito religioso e una parte caratterizzata da sfilate, balli e divertimento.

Il tutto è arricchito da un contesto paesaggistico di estrema bellezza! Il monte che sovrasta la città, la vegetazione che dona colore e mistero alla roccia che circonda il territorio… partecipare alla Sagra del Redentore regala emozioni che vanno oltre l’immaginazione.

Il programma della Sagra del Redentore

Come ogni anno, la sagra si svolgerà durante l’ultima domenica di agosto, anche se il rito religioso ha inizio già a partire dalla sera del sabato che precede la festa.

Sabato 27 agosto avrà luogo la fiaccolata lungo le strade della città, proseguendo poi con il pellegrinaggio verso la statua in cima al monte per finire poi con la messa solenne ai piedi della statua del Redentore. Il corteo partirà dalla storica Cattedrale di Nuoro e si articolerà lungo il tradizionale percorso.

Domenica 28 potrai assistere alle sfilate di gruppi folkloristici di diverse zone della Sardegna, che sfoggiano per l’occasione gli abiti della tradizione paesana, vederli è un vero spettacolo. Oltre ai costumi tipici, sfileranno anche le celebri maschere del carnevale sardo: i Mamuthones!

La domenica sera potrai assistere ai balli tipici sardi accompagnati da musica di fisarmoniche e delle suggestive launeddas,il tipico strumento sardo, il tutto incorniciato dal bellissimo anfiteatro comunale.

Un tripudio di colori, fiori, melodie e canti che trasmettono allegria e forti emozioni.

Perché non approfittare delle bellissime spiagge presenti lungo la costa nuorese? Da Cala Liberotto a Cala Goloritzè, avrai solo l’imbarazzo della scelta! Per aiutarti nella scelta ti consigliamo di leggere i precedenti articoli in cui ti raccontiamo le spiagge più belle di Nuoro.

Tags:

Related posts

Lascia un commento!

Comment