Guida Sardegna > Cultura e arte sarda > Escursione alla scoperta delle chiese romaniche

Escursione alla scoperta delle chiese romaniche

Chiesa romanica

Tra il mare cristallino, la sabbia fine e le spiagge paradisiache esistono escursioni sensazionali che arricchiscono di fascino il tuo soggiorno in Sardegna. Il lato positivo è che non devi neanche aspettare l’estate per poterle organizzare!

Ci riferiamo in particolare alle escursioni che si propongono di riscoprire un patrimonio molto importante nell’isola. Stiamo parlando delle chiese romaniche, esempi che testimoniano un passato fatto di stili artistici diversi che accomunano tutto il territorio.

Quindi abbandona le pinne e la maschera, almeno per ora, e prendi gli scarponcini da trekking e lo zaino. Ti stiamo per portare a visitare alcuni dei più bei paesaggi della Sardegna!

Itinerario artistico tra le chiese romaniche

La Sardegna è sempre stata interessata da periodi storici favorevoli alla circolazione di nuove correnti artistiche in tutto il territorio. Queste si insediarono tanto che, ancora oggi, è possibile trovare tracce significative della loro presenza.

Tra gli esempi più importanti troviamo le opere architettoniche, soprattutto ecclesiastiche, che diedero vita a nuovi edifici ancora perfettamente visitabili.

Ma quali sono i punti essenziali dell’itinerario che vogliamo proporti?

Come prima tappa dell’escursione ti suggeriamo la visita dell’Abbazia Cistercense di N. S. di Corte nel comuni di Sindia, in provincia di Nuoro. Costruita intorno al 1147 ad opera dei Monaci Cistercensi provenienti dalla Francia, è una delle chiese romaniche meglio conservate in Sardegna.

Chiesa di Santa Maria di Corte - Sindia (Nuoro)
Chiesa di Santa Maria di Corte – Sindia (Nuoro)

L’itinerario prosegue verso la chiesa romanica di Santa Sabina, a Silanus nel cuore della Sardegna. Si tratta di una delle chiese più originali poichè sorge sui resti di un villaggio nuragico, in prossimità del nuraghe monotorre.

Chiesa romanica di Santa Sabina - Silanus (Nuoro)
Chiesa romanica di Santa Sabina – Silanus (Nuoro)

Infine, come ultima tappa di questo affascinante tour, ti consigliamo la chiesa di San Lorenzo di Silanus. La struttura è stata edificata in prossimità di una cava di calcare ancora oggi parzialmente attiva.

Chiesa di San Lorenzo - Silanus (Nuoro)
Chiesa di San Lorenzo – Silanus (Nuoro)

Le chiese romaniche non si trovano esclusivamente in provincia di Nuoro. Abbiamo scelto di indicarti le chiese più belle e vicine tra loro in modo da permetterti di organizzare una breve escursione, anche di una giornata, per godere di queste meraviglie architettoniche.

Consigli di viaggio, per un’escursione imperdibile

Infine vogliamo darti qualche consiglio per rendere il tuo itinerario ancora più completo.

Per prima cosa, ecco altri siti di interesse presenti in questa zona di cui ti abbiamo parlato in articoli precedenti:

  • Il parco letterario di Grazia Deledda, che permette di visitare i luoghi in cui la scrittrice sarda ha ambientato i suoi celebri romanzi.
  • Le Grotte del Bue Marino, a Cala Gonone. Suddivisa in ambienti ben distinti, ciascuna area della grotta possiede il fascino dell’acqua azzurra che si riflette nelle pareti rocciose che poche altre possono vantare.
  • Il Monte Corrasi, dai paesaggi unici ricchi di flora e fauna caratteristici della zona.
  • Il villaggio nuragico di Tiscali, raggiungibile seguendo un percorso immerso nel bosco e tra le pareti rocciose del monte Tiscali.

Se decidi di organizzare l’escursione in autunno ti consigliamo di fare un salto alle Cortes Apertas. Si tratta di un evento che ogni anno anima i borghi della Barbagia fino all’arrivo del Natale.

Ogni periodo dell’anno è adatto per organizzare l’itinerario delle chiese romaniche. Basta un po’ di sole, unito al desiderio di esplorare posti nuovi e il resto vien da sé! 😉

Tags:

Related posts

Lascia un commento!

Comment