Guida Sardegna > Escursioni in Sardegna > Escursione nord Sardegna: a spasso per La Maddalena

Escursione nord Sardegna: a spasso per La Maddalena

Arcipelago della Maddalena

Hai deciso di organizzare un’escursione nel nord della Sardegna ma non sai cosa visitare? Noi ti suggeriamo l’arcipelago della Maddalena, un complesso di isolotti, rocce e scogliere situato nel nord-est dell’isola.

Organizzare un’escursione in questo affascinante luogo è davvero molto semplice… ti basterà seguire i nostri consigli per pianificare un tour perfetto per le tue esigenze.

Pronto a cominciare?

Cosa visitare alla Maddalena

La Maddalena è il primo Parco Nazionale della Sardegna, e l’unico ad essere composto da un unico comune. Si tratta di un parco geomarino, che include tanto la terra quanto il mare che la circonda, esteso ben 18.000 ettari considerando sia la superficie terrestre che quella marina. Il parco della Maddalena è importante per tutto il territorio italiano, grazie al significativo ruolo che occupa nel Parco marino internazionale delle Bocche di Bonifacio, collaborando da diversi anni con organi responsabili della tutela dell’ambiente.

Ma al di là degli importanti incarichi, si tratta di un territorio unico e caratterizzato da esemplari di piante rare e animali protetti che rendono questo luogo decisamente affascinante. Proprio per questo abbiamo pensato di consigliarti una breve escursione per darti modo di scoprirla con i tuoi occhi.

Iniziamo con gli esemplari di specie protetta che potrai incontrare nelle immersioni nelle acque dell’arcipelago, organizzate dall’Ente Parco.

Tra i molluschi ti segnaliamo: la Nacchera (Pinna nobilis) e la Patella Ferruginea. Si tratta di esemplari di elevate dimensioni che oggi rischiano di scomparire a causa della pesca incontrollata. Anche per questo sono stati recentemente inseriti tra gli esemplari di specie protetta.

Nacchera (Pinna nobilis) - Arcipelago La Maddalena
Nacchera (Pinna nobilis) – Arcipelago La Maddalena
Patella Ferruginea - Arcipelago La Maddalena
Patella Ferruginea – Arcipelago La Maddalena

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma i molluschi non sono gli unici esemplari a popolare il mare dell’arcipelago. Sono presenti anche numerosi pesci che si distinguono tra specie protette e esemplari che fanno capolino in particolari periodi dell’anno. Le cernie brune (Epinephelus marginatus) e corvine (Sciaena umbra) sono i pesci che vivono stabilmente in questo tratto del Mediterraneo.

cernie brune (Epinephelus marginatus) - La Maddalena
Cernia bruna (Epinephelus marginatus) – La Maddalena
Cervie Corvine (Sciaena umbra) - La Maddalena
Cervie Corvine (Sciaena umbra) – La Maddalena

 

 

 

 

 

 

 

 

Se sei fortunato potresti trovarti nel bel mezzo della traversata di alcuni grandi mammferi marini, per i quali la strettoia Corsica-Sardegna è una tappa d’obbligo. Tra questi le balenottere (Balaenoptera physalus), i capodogli (Physeter catodon), i tursiopi (Tursiops truncatus), i delfini costieri e le tartarughe marine (Caretta caretta) che riposano spesso sulla superficie dell’acqua.

Balenottera (Balaenoptera physalus) - Strettoia Corsica-Sardegna
Balenottera (Balaenoptera physalus)
Capodogli (Physeter catodon) - Strettoia Corsica-Sardegna
Capodogli (Physeter catodon)

 

 

 

 

 

 

tursiopi (Tursiops truncatus)
Tursiopi (Tursiops truncatus)
Tartaruga marina (Caretta Caretta)
Tartaruga marina (Caretta caretta)

 

 

 

 

 

 

 

 

Alcuni di questi esemplari, come le tartarughe e i delfini, possono essere avvistati anche dalla costa, senza la necessità di dover effettuare immersioni organizzate.

All’interno delle isolette sono presenti vegetali tipici della costa mediterranea, che caratterizzano in particolare la Sardegna. Tra ginepro, corbezzolo, fillirea, lentisco, mirto, erica, calicotome, cisto ed euforbia ti sentirai avvolto dagli odori di questa terra. Ti stai chiedendo quali animali sono presenti sulla terra ferma? Non mancano i rettili e le tartarughe, alcuni di questi sono esemplari rari e caratteristici della zona. Ma gli animali che richiamano l’attenzione sono gli uccelli che scelgono la Sardegna per nidificare. Tra questi, il gabbiano corso (Larus audouinii) e il Marangone dal ciuffo (Phalacrocorax aristotelis desmarestii).

Gabbiano Corso (Larus audouinii)
Gabbiano Corso (Larus audouinii)
Marangone dal ciuffo (Phalacrocorax aristotelis desmarestii)
Marangone dal ciuffo (Phalacrocorax aristotelis desmarestii)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ti ricordiamo che l’esercizio del diporto, della pesca sportiva e delle immersioni subacquee è permesso solo in seguito al rilascio di specifiche autorizzazioni, alcune gratuite e altre a pagamento.

All’interno del parco sono presenti numerosi servizi. L’arcipelago offre la possibilità ai visitatori di entrare in contatto con una realtà importante per l’intero parco. Si tratta dei centri dedicati allo studio e alla salvaguardia del territorio, come ad esempio:

  • CEA: Centro di educazione ambientale
  • Museo geo-mineralogico
  • Museo del Mare
  • Laboratorio della Conoscenza
  • Centro Ricerca Delfini

Come specificato nel sito del Parco Nazionale La Maddalena.

L’escursione all’arcipelago non può non contare una tappa all’isola di Caprera. Il territorio è importante, oltre che per essere una Riserva Naturale, per la Casa Bianca e la tomba di Giuseppe Garibaldi, che qui ha vissuto gli ultimi ventisei anni della sua vita.

Come raggiungere l’arcipelago della Maddalena

Per raggiungere l’arcipelago della Maddalena è sufficiente arrivare al porto di Palau e prendere un traghetto che collega le isolette alla Sardegna. La frequenza delle tratte è di 15 minuti e durante il tragitto potrai ammirare un bellissimo panorama: la costa di Palau e la Roccia dell’Orso, e l’Isola di Santo Stefano con il Forte San Giorgio.

Una volta raggiunta la costa è consigliata una passeggiata lungo la via principale, via Amendola, caratterizzata da palazzi risalenti all’Ottocento. Il porticciolo di Cala Gavetta è uno dei più caratteristici, in particolare d’estate quando di anima di barche a vela e di piccole barche colorate.

Cosa aspetti a organizzare questa affascinante escursione? 😉

Related posts

Lascia un commento!

Comment