Pudda amutada

La “pudda amutada”, la gallina al mirto in lingua italiana, è un secondo piatto di carne che si caratterizza per il suo sapore leggero e saporito.

Tra i capisaldi della cucina sarda, questa ricetta tradizionale non è un arrosto ma un bollito cosparso di mirto e lasciato riposare. Un abbinamento di gusto che dà vita a una portata semplice e molto saporita. Il risultato a tavola è una preparazione molto aromatica.

La “pudda amutada” è una portata da consumarsi fredda, perfetta accompagnata con un Alghero rosso.

 

Procedimento

Per realizzare la pudda amutada (gallina al mirto) dovete prima di tutto fiammeggiare il volatile di modo da eliminarne tutta la peluria, quindi lavatelo e asciugatelo per bene.

A questo punto, prendete una grossa pentola, riempitela d’acqua, uniteci la cipolla sbucciata in precedenza, la carota privata delle sue estremità, il sedano ripulito dei suoi filamenti e il prezzemolo; aggiustate di sale; accendete il fuoco e portate tutto a ebollizione.

Una volta raggiunta l’ebollizione, mettete dentro il tegame anche la gallina. Cucinate la pietanza per circa due ore: a cottura raggiunta la gallina dovrà risultare bella tenera.

Nel frattempo ricoprite completamente di foglie di mirto il fondo e le pareti di un piatto largo e profondo.

Una volta cotta, scolate la gallina facendola sgocciolare per bene e adagiatela nel piatto.

Concludete la pudda amutada ricoprendola completamente con altre foglie di mirto. Infine, metteteci sopra un piatto su cui sistemerete un peso. Lasciate riposare la preparazione per un giorno intero in un luogo fresco, dunque eliminate le foglie di mirto, trasferitela su un piatto da portata e servitela fredda.

 

Curiosità

In Sardegna, il mirto, oltre che per la ricetta consigliata viene impiegato anche per profumare il fuoco in cui si cuoce il porceddu (maialino) allo spiedo.

Con le bacche fatte macerare nell’alcol si prepara anche un ottimo liquore.

Ricetta per 6 persone
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 1 gallina da 2,5 Kg
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • rami mirto q.b.
  • sale q.b.

Related posts

Lascia un commento!

Comment