Guida Sardegna > Cultura e arte sarda > Le tombe dei giganti in Sardegna e il fascino del mistero

Le tombe dei giganti in Sardegna e il fascino del mistero

Tombe dei giganti in Sardegna

Le tombe dei giganti in Sardegna sono una delle attrazioni più affascinanti da visitare. La loro origine è avvolta nel mistero, alcuni pensano che si tratti delle tombe dei giganti che un tempo abitavano l’isola, altri le riconducono alle lapidi appartenute alla leggendaria Atlantide.

Certo è che le misteriose origini di queste strutture ci permettono di alimentare miti e leggende su quello che un tempo rappresentavano per le popolazioni che le hanno realizzate.

Ma cosa sono esattamente le tombe dei giganti? A cosa devono il loro nome? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza e scopriamo più da vicino queste strutture affascinanti della Sardegna.

La storia delle tombe dei giganti

Le tombe dei giganti risalgono all’Età del Bronzo, ovvero quel periodo che in Sardegna è sinonimo di civiltà nuragica. Pare infatti, che la popolazione nuragica ha eretto queste strutture megalitiche per utilizzarle come tombe pubbliche, per la sepoltura dei componenti del villaggio.

Le tombe si presentano con una camera funeraria di 30 metri e alta anche 3 metri. La struttura in origine veniva poi ricoperta da un tumulo che ricordava la forma di una barca rovesciata. Lungo la parte frontale, delimitata da un semicerchio, venivano collocate delle lastre di pietra alte e solide. Nelle tombe più antiche la stele poteva raggiungere anche 4 metri e veniva attentamente scolpita e dotata di una piccola apertura che permetteva l’ingresso alla tomba.

Tombe dei giganti ricostruzione (Fonte: www.wikipedia.org)
Tombe dei giganti ricostruzione (Fonte: www.wikipedia.org)

A rendere misteriose le origini delle tombe dei giganti sono le enormi dimensioni della struttura. Secondo alcune leggende, prima della civiltà nuragica, questi sepolcri ospitavano i resti di uomini giganti e potenti che un tempo vivevano nell’isola. Nonostante le dimensioni delle pietre utilizzate per la realizzazione del sepolcro, non sono mai stati ritrovati resti di questi ipotetici giganti.

Poco si sa dei riti e delle cerimonie che venivano celebrati all’interno delle tombe anche se, secondo alcuni studi, le tombe venivano concepite come una sorta di portale per l’aldilà.

Visitare le tombe dei giganti in Sardegna

Attualmente in Sardegna sono presenti 321 tombe appartenenti a questa particolare categoria di monumenti. La più importante e famosa è quella di Coddu Vecchiu, situata nel comune di Arzachena. Si tratta del sito più enigmatico e uno tra quelli meglio conservati.

Le tombe dei Giganti in Ogliastra (Fonte: www.ogliastra-sardegna.it)
Le tombe dei Giganti in Ogliastra (Fonte: www.ogliastra-sardegna.it)

A tal proposito potrebbe interessarti un precedente articolo dedicato ai Giganti di Mont’e Prama.

E tu, hai mai visitato le Tombe dei Giganti in Sardegna? Scrivi un commento per raccontarci la tua esperienza! 😉

Related posts

Lascia un commento!

Comment