Guida Sardegna > Le spiagge più belle della Sardegna > Torre dei corsari: la spiaggia d’oro della Costa Verde

Torre dei corsari: la spiaggia d’oro della Costa Verde

La parte occidentale della Sardegna è caratterizzata dalle bellissime spiagge della Costa Verde, un tratto di mare molto diverso dal resto dell’isola. Si tratta di grandi litorali che si distinguo per i particolari effetti cromatici che passano dalle dune di sabbia dorate all’argento delle rocce, fino ad arrivare al mare turchese e verde intenso circondato da una fitta vegetazione mediterranea. Insomma, un vero spettacolo!

Tra le tante spiagge della Costa Verde oggi vogliamo parlarti di Torre dei Corsari,  situata nel comune di Arbus è caratterizzata da un mare smeraldo e dalle dune di sabbia modellate dal vento. Ed è proprio questo che la rende particolarmente apprezzata dai surfisti che durante l’anno decidono di frequentarla: il vento di maestrale.

Hai deciso anche tu di visitare Torre dei Corsari? Allora questo articolo fa al caso tuo!

Torre dei Corsari: un mare di storia

Torre dei Corsari ha giocato un importante ruolo nella storia dell’isola. Sul promontorio che sovrasta la costa, potrai ammirare la bellissima torre spagnola di Flumentorgiu, eretta nel XVII secolo, con lo scopo di avvistare le navi dei pirati saraceni, i corsari, e di prevenire le incursioni. Da qui il nome della spiaggia. 

Il paesaggio attorno al promontorio è caratterizzato dalle falesie calcaree a sud, e dall’immensa spiaggia di Is Arenas ‘e s’Acqua e s’Ollastu a nord, fino ad arrivare alle piccole calette riparate dalle rocce e meta ambita dai pescatori della zona.

Torre dei Corsari - Costa Verde
Torre dei Corsari – Costa Verde

Le caratteristiche della spiaggia

La spiaggia di Torre dei Corsari si estende per oltre un chilometro e mezzo e si distingue per le sue dune dorate e modellate dal maestrale che interessa la zona durante tutto l’anno.

Il mare turchese di Torre dei Corsari
Il mare turchese di Torre dei Corsari

Oltre al colore della sabbia, durante la primavera, la spiaggia si colora con i gigli di mare, la violaciocca e i papaveri. Questo tocco di vegetazione da un lato contrasta con il paesaggio desertico dall’altro lo rende ancora più affascinante. In alcuni punti le colline sono ricoperte dalla tipica macchia mediterranea: corbezzoli, ginepri, ginestre e lentischi.

Torre dei Corsari – Promontorio

Poco distanti, a circa 2 km, troviamo la spiaggia d’oro di Pistis, dove è presente un ginepro secolare trasformato da Tziu Efisiu in una dimora e conosciuto come la “Casa del poeta”, Piscinas, il gioiello della Costa Verde dove in alcuni periodi dell’anno è possibile avvistare il cervo sardo e la spiaggia di Scivu.

Il momento della giornata migliore per visitare Torre dei Corsari? Senza dubbio prima del tramonto quando il sole regala un tocco di colore magico alla spiaggia.

Torre dei Corsari - Tramonto
Torre dei Corsari – Tramonto

In questa zona sono presenti anche altre spiagge davvero interessanti dal punto di vista storico e naturalistico. Stiamo parlando di Buggerru, conosciuta per le sue miniere, e Cala Domestica, perfettamente immersa nella natura e scenario di numerosi spot pubblicitari.

Servizi nella spiaggia di Torre dei Corsari

Torre dei Corsari è una delle spiagge sarde che rende agevole l’accesso anche ai diversamente abili grazie alle passerelle che favoriscono ingresso. Inoltre la spiaggia è dotata di un ampio parcheggio, ideale anche per i camper, che permette di accogliere tutti i turisti durante la stagione estiva. Qui è possibile noleggiare ombrelloni, sdraio e patino.

Nella zona sono presenti anche hotel e strutture ricettive, bar e ristoranti… insomma, tutto ciò che serve per rendere indimenticabile la tua vacanza! 😉

Related posts

Lascia un commento!

Comment